Gli Stati Uniti ritireranno 12mila soldati dalla Germania. Di questi, 6.400 torneranno in patria e 5.400 verranno dislocati in altri Paesi europei, tra cui la Polonia. In Germania ne rimarranno 25 mila. Lo hanno reso noto i funzionari della Difesa Usa svelando il piano del Pentagono che costerà miliardi di dollari e inizierà tra alcuni mesi. La mossa era già stata anticipata dal presidente degli Usa Donald Trump ed è strettamente legata al piano per aumentare la presenza di truppe statunitensi in Polonia, uno spostamento tanto desiderato da Varsavia e dal presidente polacco Andrzej Duda.

I funzionari, che hanno parlato a condizione di anonimato per discutere di piani non ancora resi pubblici, hanno affermato che le mosse costeranno “miliardi” e richiederanno dei lavori nelle basi per accogliere le forze aggiuntive. Il piano potrebbe essere affondato se Trump non verrà rieletto. “Stiamo riducendo” la presenza militare in Germania perché Berlino “non paga i conti” della Nato. Lo ha detto il presidente americano ai giornalisti, dopo l’annuncio del ritiro di circa 12 mila soldati Usa dalla Germania. “Si avvantaggiano di noi nel commercio e si avvantaggiano di noi nell’esercito”, ha aggiunto il tycoon, citato dai media internazionali, “Sono dei delinquenti”.

Parte del contingente sarà ricolloacato anche in Italia dove dovrebbero essere dislocati due battaglioni dell’esercito e la squadriglia di caccia F-16, trasferiti probabilmente nella base aerea di Aviano, in provincia di Vicenza. Mentre il quartier generale dello Us Africa Command potrebbe essere spostato a Napoli dove si trova la base navale della Marina militare statunitense, oppure in Spagna. Mentre il quartier generale dello Us European Command, attualmente a Stoccarda, sara’ trasferito a Mons, in Belgio.