Da Daniel Craig, volto dell’agente segreto 007 di Sua Maestà per 15 anni, ad Aaron Taylor-Johnson. Sarebbe l’attore inglese di 32 anni, noto al grande pubblico per il ruolo di Kick-Ass nell’omonimo film ma soprattutto per aver interpretato John Lennon nel film biografico Nowhere Boy, il prossimo James Bond.

L’indiscrezione è riportata da più tabloid britannici. Il Daily Mail scrive che Taylor-Johnson avrebbe stregato nel suo provino la famiglia Broccoli, produttori storici della saga cinematografica sulla spia creata nel 1953 dallo scrittore britannico Ian Fleming.

Per il Sun, che cita la testimonianza di una persona presente al provino segreto tenuto ai Pinewood Studios, la producer Barbara Broccoli si sarebbe “innamorata di Aaron al provino per chi sarà il nuovo Bond a settembre”. Lo scorso giugno la produttrice aveva svelato a Deadline che stavano lavorando a una completa reinvenzione di Bond: “Lo stiamo riscrivendo e ci vorrà tempo. Per le riprese direi che bisognerà aspettare minimo un paio di anni”.

Una scelta che sarebbe sorprendente: nei mesi scorsi il nome di Aaron Taylor-Johnson non era mai filtrato sulla stampa, che dava per favorito il 49enne inglese Idris Elba, vincitore di un Golden Globe e attore di fama internazionale con alle spalle numerosi film di grande successo.

Altri nomi ‘quotati’ dai bookmakers britannici erano stati Henry Cavill, già interprete di Superman ma anche della serie The Witcher su Netflix, Tom Hardy, protagonista dei due film sull’antieroe Venom e di Max Max, o del protagonista di Peaky Blinders, James Norton.

Aaron Taylor-Johnson è il più giovane del lotto e di lui non c’era traccia nella lista dei papabili, ma ora secondo la stampa di Londra sarebbe diventato il favorito per prendere il posto non facile di David Craig, che per cinque volte ha prestato il volto alla spia più famosa del cinema con i film Casino Royale, Quantum of Solace, Skyfall, Spectre e No Time to Die.

Taylor-Johnson, che deve il suo iniziale successo al ruolo del supereroe Kick-Ass, per poi interpretare Quicksilver in Avengers: Age of Ultron recitare anche in Le belve di Oliver Stone e Godzilla, e più recentemente in Bullet Train con Brad Pitt, è noto anche per la sua relazione con Samantha Taylor-Wood.

Regista tra le altre cose di Cinquanta sfumature di grigio, film tratto dal best-seller mondiale, Samantha Taylor-Wood ha 55 anni. I due si sono conosciuti sul set di Nowhere Boy, la storia di John Lennon, quando l’attore aveva 19 anni e lei era la regista 42enne del film. “Io sono un’anima vecchia – aveva detto Aaron a proposito della relazione – lei un’anima giovane. Noi non vediamo la differenza di età“. Da allora hanno avuto due figli e si sono sposati nel 2012.

Redazione