Le due volanti che si sono scontrate a Milano inseguivano un ladro che poco prima aveva tentato di rapinare una donna ferma in auto al semaforo. E’ quanto chiarisce il Sindacato Autonomo di Polizia in merito ad alcune, frammentarie, notizie emerse nelle scorse ore che volte solo a “sparare veleno su chi continua a lavorare e proteggere la gente perbene”.

Il riferimento è all’incidente avvenuto nel pomeriggio di ieri, mercoledì 25 marzo, in piazza Maciachini a Milano. Le foto con le due auto della polizia coinvolte nel sinistro hanno fatto il giro del web tra ironia e sfottò relativi soprattutto alle strade deserte di queste settimane di emergenza coronavirus.  L’uomo, un 45enne con precedenti specifici, è stato arrestato.

Dura presa di posizione del Sap di Milano contro i ‘leoni da tastiera’ che si sono divertiti a commentare una notizia parziale, non completa: “Invece di scrivere articoli a metà, giudicare senza sapere, sparare veleno su chi continua a lavorare e proteggere la gente perbene, fare battute idiote, questa è la descrizione di quanto è accaduto:

Quanti frustrati leoni da tastiera che vedo…ho letto molti commenti alle foto del sinistro avvenuto oggi in Piazzale Maciachini, e devo dire che mi meraviglio sempre di quanto gli ebeti siano bravi a parlare solo dietro lo schermo di un telefono o di un pc…

Tutto parte da un tentativo di furto ai danni di una donna alla guida di una vettura ed in fila al semaforo rosso. Lo abbiamo notato, lo abbiamo inseguito, ha fatto il panico per le vie circostanti Piazzale Maciachini e lo abbiamo bloccato in Via Valtellina. Durante l’inseguimento ha tagliato la strada a due Volanti che, per evitare di prenderlo in pieno, hanno sterzato violentemente nello stesso istante…se non avessero fatto questa manovra repentina avrebbero colpito (e magari ammazzato) il balordo sullo scooter in fuga (con conseguenze penali che non sto qui a spiegare)…lo scooter era rubato e lui è un noto pluripregiudicato di zona Prealpi…altro da aggiungere? Arrestato.