Tragedia nel piacentino. Tre ragazzi e una ragazza, tutti ventenni, sono stati trovati morti nella tarda mattina di oggi lungo l’argine del fiume Trebbia vicino a Piacenza, nella zona tra Malpaga e Puglia di Clandasco. I quattro giovani sono morti a seguito di un incidente stradale.

I loro corpi sono stati estratti da un’auto che è stata trovata per caso da un pescatore inabissata per metà nelle acque del fiume. E’ stato lo stesso uomo ad allertare i vigili del fuoco di Piacenza quando ha visto emergere la vettura dal fiume, senza avere la certezza che ci fossero persone all’interno.

I vigili del fuoco sono immediatamente intervenuti ed estraendo l’automobile dall’acqua hanno ritrovato i quattro corpi ormai esanimi. Sono in corso le indagini per capire le dinamiche dell’incidente.

Sul luogo, si trovano i carabinieri con il sostituto procuratore Ornella Chicca e il procuratore capo di Piacenza, Grazia Pradella, oltre ai medici legali che stanno effettando sul posto i primi rilievi sul corpo dei quattro ragazzi. Secondo le prime informazioni, i quattro sarebbero della zona, probabilmente di un paese vicino sotto shock per la terribile tragedia.

Dalle prime informazioni rese note dagli inquirenti, i due ragazzi avevano 23 anni, uno 22 e la ragazza 21. I carabinieri stanno ascoltando le prime testimonianze per ricostruzione l’ultima serata dei ragazzi, che secondo indiscrezioni non confermate dagli inquirenti avrebbero partecipato a una festa di compleanno. I quattro giovani avrebbero percorso per un tratto l’argine, passando da un campo agricolo, fino a quando non lo hanno oltrepassato e si sono ribaltati nel fiume. Nei pressi dell’argine, sono visibili i segni lasciati sul prato dall’auto.

Redazione