Il tenore Andrea Bocelli ha rivelato oggi ai giornalisti di essersi ammalato di coronavirus e di essere poi guarito. Oggi si è recato al centro prelievi dell’ospedale Cisanello di Pisa per donare il plasma per la ricerca contro il Covid.19. Il tenore ha spiegato di aver saputo di aver contratto il virus sottoponendosi al tampone il 10 marzo scorso.

“Non ho avuto particolari problemi – ha raccontato Bocelli – solo un po’ di febbre. In pratica sono stato asintomatico”. Il virus ha contagiato anche i figli e la moglie di Bocelli che, a sua volta, guarita come il resto della famiglia, ha donato il plasma per la ricerca.

Il tenore toscano, parlando con i giornalisti all’esterno dell’ospedale di Pisa, ha poi aggiunto: “Quello che è successo è qualcosa di incomprensibile, non basta dire inatteso. Io per qualche giorno ho pensato di vivere in un sogno, un brutto sogno che svegliandosi finisce, invece non è così. Il fatto che un virus, che appartiene alla famiglia di quelli che portano l’influenza possa mettere in ginocchio il mondo intero è una cosa che io, ancora oggi, faccio fatica a metabolizzare. Bisogna ammettere che ci sono delle cose che non si capiscono e quindi ci vuole del tempo”.