È stato paragonato all’incidente nel quale morì Marco Simoncelli nel 2011, quello di Jason Dupasquier, 19 anni, morto stamani all’Ospedale Careggi di Firenze. Ieri lo schianto fatale sul circuito del Mugello, durante le qualificazioni della classe Moto 3 del Gp d’Italia. Coinvolti altri due piloti che però non hanno subito conseguenze. Dupasquier era figlio d’arte: il padre è stato pilota di motocross.

La curva fatale, l’Arrabbiata 2, una delle più difficili del circuito toscano. Il 19enne perso il controllo della sua Ktm e chi seguiva non è riuscito a evitarlo. Gli altri due piloti coinvolti erano Jeremy Alcoba (Honda) e Ayumu Sasaki (Ktm). L’impatto più forte, probabilmente, con Sasaki, forse sul casco, che è stato sbalzato in aria dopo l’urto con il pilota svizzero.

I piloti correvano in quel frangente in gruppo, come succede spesso in qualifiche, per sfruttare la scia e trovare velocità. Dopo lo schianto Dupasquier è rimasto a terra sull’asfalto, dov’è stato eseguito un primo intervento da parte dei sanitari. All’Ospedale è arrivato in eliambulanza. “Andavo a tutto gas, ho visto che Jason ha frenato di colpo e ho provato ad andare a destra per evitarlo. Non ci sono riuscito, penso di averlo colpito all’altezza delle gambe”, ha raccontato Alcoba. Il 19enne era stato trasportato in eliambulanza al Careggi. La tac eseguita al suo arrivo in ospedale aveva subito evidenziato traumi al cranio, al torace e all’addome.

L’incidente ha subito ricordato quello in cui nel 2011, durante il Gp in Malesia, perse la vita Simoncelli, colpito al collo dalla moto di Valentino Rossi dopo essere scivolato. “È la situazione peggiore. Cadere quando sei davanti nel gruppo è l’eventualità più pericolosa”, aveva commentato Rossi ieri citato da Il Corriere della Sera. L’ultimo incidente mortale nel Motomondiale risaliva al 2016. In quel caso era morto Luis Salom, spagnolo, pilota di Moto2, morto dopo aver colpito le barriere nel Gran Premio di Barcellona.

Dupasquier era svizzero aveva debuttato in Moto3 nel 2020 con il team Pruestel. Aveva ottenuto nel 2021 con la stessa squadra 27 punti. Miglior piazzamento in Qatar, decimo. Era originario di Bulle, piccola cittadina nel cantone di Friburgo. Inutile l’operazione cui è stato sottoposto nella notte.

Giornalista. Ha studiato Scienze della Comunicazione. Specializzazione in editoria. Scrive principalmente di cronaca, spettacoli e sport occasionalmente. Appassionato di televisione e teatro.