Un braccialetto intelligente che controlla la nostra temperatura corporea e inizia a vibrare, lanciando un’allerta, quando la distanza di sicurezza fra le persone che lo indossano scende sotto il livello di guardia.

Si chiama ‘iFell-You‘ ed è il prototipo messo a punto dai ricercatori dell’Istituto italiano di tecnologia e realizzato da Interaction Control Lab Iit un laboratori di Genova, specializzato nella creazione di dispositivi gps.

Lo smartband, inoltre, immagazzina le informazioni permettendo, in caso di contagio, di ricostruire la rete di contatti avuti. Se abbiamo superato la distanza di sicurezza, infatti, il braccialetto immagazzinerà la vibrazione e sarà in grado di dire poi quando e come è avvenuto il contagio.

“Il prototipo iFeel-You – sottolineano gli ideatori – è stato ideato per trovare una soluzione pratica ed economica alle necessità di distanziamento sociale che tutte le realtà produttive dovranno rispettare per garantire la sicurezza dei lavoratori durante la fase 2 dell’emergenza. E’ un dispositivo che potrà essere utilizzato all’interno di luoghi chiusi, ma anche all’aperto in situazioni dove l’accesso è controllato, ma non è semplice utilizzare altre tecnologie. Oltre alle realtà produttive, quindi, il braccialetto potrà trovare applicazione all’interno di villaggi turistici, centri benessere, aree sportive e parchi di divertimento”.

Per il passaggio da prototipo a dispositivo  su larga scala si attende il supporto di aziende e investitori.