È Dino Petralia il nuovo capo del Dap, il Dipartimento dell’amministrazione penitenziaria. Il procuratore generale di Reggio Calabria prende il posto di Francesco Basentini dimessosi due giorni fa. Dopo lo scoppio delle polemiche sulla gestione delle scarcerazioni da parte dell’ex numero uno del Dap, il ministro Bonafede avrebbe contattato Petralia per sondare la sua disponibilità a guidare il dipartimento. Il Guardasigilli annuncerà la nomina in giornata.

Siciliano, 67 anni, Petralia, ha guidato la Procura di Sciacca nel 1996 e dal 2006 al 2011 è stato consigliere del Consiglio superiore della magistratura. È poi tornato in Sicilia, prima come sostituto procuratore a Marsala e poi, nel 2013, a Palermo.

Lo scorso anno era in lizza come possibile successore alla Procura di Torino di Armando Spataro, ma fece un passo indietro quando il suo nome finì nelle carte del caso Palamara.