Non bastavano le polemiche sul Coronavirus per il suo Adria Tour, dove col mancato rispetto delle misure anti-Covid diversi tennisti sono risultati positivi al tampone. Per Novak Djokovic, numero al mondo nel tennis e favorito numero uno agli US Open in corso di svolgimento a New York, è arrivata una clamorosa squalifica.

Il tennista serbo ha commesso una imperdonabile leggerezza mentre era in campo sul 5-5 del primo set contro lo spagnolo Carreno Busta per gli ottavi di finale. Nole, già nervo da qualche minuto per aver mancato quattro break point, ha scagliato una pallina fuori dal campo subito dopo aver subito il break del 6-5 a favore dello spagnolo. La pallina ha colpito all’altezza della gola una giudice di linea, anche se il gesto è apparso involontaria, con la donna che si è accasciata al suolo con difficoltà respiratorie.

Un gesto non consentito dal regolamento e a nulla è servita la lunga discussione avuta dal campione serbo con il giudice Soeren Friemel, che ha deciso per la squalifica. Djokovic era ancora imbattuto nel 2020 ed era il grande favorito per la vittoria finale.

Romano di nascita ma trapiantato da sempre a Caserta, classe 1989. Appassionato di politica, sport e tecnologia