E’ salito a 38 il numero delle persone morte a causa di due valanghe nell’est della Turchia, nella provincia di Van, in un bilancio che potrebbe aggravarsi ulteriormente. Circa 300 soccorritori sono intervenuti sul posto in due fasi: dopo una prima valanga che ha colpito un veicolo spazzaneve e un minibus, poi dopo una seconda ha travolto le squadre all’opera sul posto. Almeno 53 persone sono ferite e altre sono ancora sepolte sotto la neve.

La tragedia è avvenuta martedì vicino a Bahcesaray. Altri 30 soccorritori sono stati estratti vivi o sono riusciti a mettersi in salvo da soli, quindi sono stati ricoverati in ospedale, ha fatto sapere il ministero dell’Interno Suleyman Soylu, ma le loro condizioni non sono note.