Gennaro Cannavacciuolo era stato attore e cantante, eclettico mattatore da palcoscenico, era cresciuto alla scuola di Eduardo De Filippo. È morto all’improvviso questa mattina a Roma. Aveva appena compiuto sessant’anni. A dare la notizia la moglie Christine.

Cannavacciuolo era originario di Pozzuoli. Era stato attore eclettico ed elegante. Aveva calcato i palchi di tutti i teatri d’Italia. Dal San Carlo di Napoli al Teatro Verdi di Trieste, dal Sistina di Roma all’Augusteo di Napoli fino al Manzoni di Milano.

Si era esibito in canto come nei recital come in one man show. Tra i suoi ultimi impegni l’omaggio in palcoscenico a Yves Montand – Un italien à Paris e la tournée dello scorso inverno di Milva – Donna di teatro. In quest’ultimo spettacolo aveva messo insieme grandi successi della cantante e sue interpretazioni teatrali.

Era stato attivo anche nella televisione e per la sua interpretazione di Silvio Crespi nella serie internazionale Clash of Future era stato premiato. Viveva a Roma da anni. Lascia la moglie e un figlio di nove anni. I funerali si terranno sabato 28 maggio alle 14:00 nella chiesa di San Bellarmino.