Il Tribunale di Sorveglianza di Milano ha stabilito che Emilio Fede, potrà lasciare la sua abitazione di Segrate dalle 6.30 del mattino alle 22. L’ex direttore del Tg4 ad aprile dell’anno scorso condannato in via definitiva a 4 anni e 7 mesi per il caso Ruby bis, ha ottenuto stamane l’affidamento in prova ai servizi sociali.

Si chiude per lui il periodo di detenzione domiciliare e da oggi potrà uscire di casa per tutto il giorno e se vorrà andare fuori dalla Lombardia, per esempio a Napoli da sua moglie, dovrà fare istanza per ottenere l’autorizzazione.

La decisione è stata presa in virtù delle condizioni di salute del giornalista e dei suoi 89 anni. Il 23 giugno scorso Fede è stato arrestato a Napoli per evasione. Era a cena con sua moglie Diana De Feo in un ristorante del lungomare per festeggiare il suo 89esimo compleanno. Non aveva atteso l’autorizzazione del giudice del Tribunale di sorveglianza milanese e, scaduti i 7 mesi di detenzione domiciliare, si era messo in viaggio verso Napoli dopo aver informato i carabinieri di Segrate. Il giornalista deve completare la pena con altri 4 anni di servizi sociali.