Il progetto CARG (CARtografia Geologica) rappresenta uno strumento fondamentale per ogni paese al fine di valutare le pericolosità geologiche e definire la messa in sicurezza del territorio nazionale e del suo patrimonio edilizio e viario. Finalmente dopo circa 20 anni è arrivato in Italia un finanziamento dedicato alla realizzazione di nuovi fogli geologici con una cartografia moderna a scala 1:50.000.

Per la Società Geologica Italiana, la più antica e rappresentativa associazione scientifica italiana nel campo delle geoscienze, diventa vitale che gli attori coinvolti nel progetto (Servizio Geologico d’Italia-ISPRA, Università, Enti di ricerca, Regioni e Provincie Autonome, rilevatori ed analisti) operino in maniera coordinata al fine di realizzare carte geologiche di elevata qualità e affidabilità anche proiettate anche verso una irrinunciabile microzonazione sismica del territorio.

È in quest’ottica che la Società Geologica Italiana, in collaborazione con il Servizio Geologico d’Italia – ISPRA e con il contributo e il patrocinio del Parco Nazionale della Maiella, designato Majella UNESCO Global Geopark, ha organizzato la prima “Scuola Estiva di Rilevamento geologico e cartografia CARG”, che si terrà a Caramanico Terme (Pescara) nei giorni dal 6 al 10 settembre 2021 (attività di terreno), preceduta e seguita da lezioni a distanza nei giorni 3 e 13 settembre.

La ripresa del progetto di Cartografia Geologica Nazionale CARG rappresenta un forte stimolo per sviluppare una conoscenza approfondita e aggiornata del nostro territorio: la formazione dei partecipanti alla scuola potrà giovare del supporto di esperti rilevatori, di docenti dell’Università di Chieti e dei geologi del Servizio Geologico d’Italia – ISPRA.

La Scuola Estiva si propone di diffondere le metodologie e i criteri di rilevamento e cartografia geologica, le modalità di organizzazione concettuale dei dati per il sistema di archiviazione digitale, in uniformità con i criteri del Progetto CARG. L’iniziativa è rivolta prioritariamente a giovani geologi con competenze di rilevamento (laureati, dottorandi, dottori di ricerca, liberi professionisti, funzionari di enti) interessati ad approfondire le metodologie di raccolta sul terreno e di archiviazione dei dati geologici secondo i criteri previsti per la realizzazione della Carta Geologica d’Italia a scala 1:50.000.

Il territorio del Parco Nazionale della Maiella rappresenta la palestra ideale per lo svolgimento delle attività pratiche sul terreno per l’elevata geodiversità che lo caratterizza, riconosciuta anche dalla recente designazione del Majella UNESCO Global Geopark.

LaSocietà Geologica Italiana, nell’occasione della presentazione di questa importante scuola estiva, rilancia il video promozionale #iogeologo, insieme con la sua “landing page” (https://www.iogeologo.it). La figura professionale del geologo rappresenterà sempre di più un professionista irrinunciabile nella gestione sostenibile del territorio e dell’ambiente e delle risorse della Terra, così il viaggio filmato si apre su catastrofi e bellezza, umanità e civiltà.

Immagini spettacolari che attraversano eventi naturali come terremoti, eruzioni vulcaniche, tsunami, frane, inondazioni (spesso in relazione al mutare delle condizioni climatiche), ma anche la meravigliosa forza buona della Natura. I corsi di laurea in geologia sono distribuiti su tutto il territorio nazionale e ciascuno di essi, oltre a preparare ad una educazione ambientale di alto profilo, crea competenze particolari per la difesa del territorio e per il suo utilizzo sostenibile, per la ricerca delle risorse naturali necessarie alla vita e allo sviluppo delle comunità e a un loro sfruttamento intelligente e ancora sostenibile.