Non si hanno notizie di Diary Sow dallo scorso 4 gennaio. L’allarme è scattato subito: troppo strano non fosse tornata a scuola dopo al rientro dalle vacanze di Natale. Nessuna traccia della ragazza, studentessa modello, già autrice di un romanzo. È stata aperta un’inchiesta sulla sua scomparsa che studia presso il prestigioso Lycée Louis-le-Grand nel Quinto Arrondissement di Parigi. In rete è stato lanciato l’hashtag #RetrouverDiarySow.

La 20enne è senegalese. È nata a Mbour, sulla costa del Senegal. È stata premiata in Senegal, suo Paese natale, come Miss Scienze nel 2017 e come migliore studentessa nel 2018 e nel 2019. È stata premiata dal presidente della Repubblica Macky Sall in diretta tv. Ha pubblicato un romanzo lo scorso agosto, Sous le visage d’un ange. Frequentava la classe di fisica e chimica del celebre Louis-le-Grand.

Viveva in una residenza universitaria nel XIII arrondissement. Avrebbe trascorso qualche giorno di vacanza a Tolosa. Poi più nessuna notizia. Il mistero è molto seguito in Senegal da dove molti studenti partono per andare a perfezionare i propri studi in Francia – argomento oggetto di un acceso dibattito da sempre. Sow aveva espresso il desiderio di studiare ingegneria o genetica. E poi sarebbe tornata nel suo Paese. L’inchiesta è stata aperta per scomparsa “inquietante”, un fattispecie specifica in Francia.

A cercarla la polizia francese, le autorità di Dakar, i compagni di scuola. Domenica scorsa oltre un centinaio di studenti senegalesi hanno organizzato un massiccio volantinaggio nei pressi del liceo. Nessuna traccia neanche negli ospedali. “Le autorità accademiche sono preoccupate, non è normale che una studentessa così brillante non dia più notizie di sé”, ha detto l’ambasciatore del Senegal a Parigi El Hadji Magatte Sèye. Sui social sono nate anche delle pagine per segnalare o informarsi sul caso.