Una donna è morta in un incendio divampato poco prima dell’alba a Dugenta, in provincia di Benevento. Secondo quanto si apprende la vittima, la 49enne Patrizia Napolitano, sarebbe deceduta per asfissia, avvolta dal fumo dopo aver messo in salvo i suoi tre fratelli, uno dei quali affetto da disabilità. Sul posto, una casa in piazza Mercato, sono intervenute diverse squadre dei vigili del fuoco, il 118 e i carabinieri della compagnia di Montesarchio.

Stando a prime informazioni l’incendio si sarebbe sviluppato a causa di un corto circuito del frigorifero. Uno dei tre fratelli sarebbe uscito di casa in cerca di aiuto, mentre la donna assieme al secondo congiunto è riuscita a trarre in salvo il terzo fratello, affetto da disabilità. La 49enne nell’occasione è rimasta intrappolata in casa, probabilmente svenuta per il fumo sprigionatosi dall’incendio.

La salma di Patrizia Napolitano è stata trasportata presso l’obitorio “San Pio” di Benevento per l’esame autoptico, mentre l’abitazione è stata sottoposta a sequestro.