Strage sull’autostrada, in Bulgaria, a 40 chilometri a sud della capitale Sofia. Almeno 46 i morti, tra cui 12 minorenni, in un incidente di un pullman nella notte tra lunedì 22 novembre e martedì 23 novembre. Il commissario Nikolai Nikolov, capo del servizio di emergenza disastri ha reso nota la localizzazione dell’incidente e aggiunto che l’autobus ha preso fuoco e si è schiantato. Ancora da chiarire la causa dell’incidente.

Il mezzo pesante si sarebbe rovesciato dopo aver urtato il guard-rail. Non è chiaro se il pullman abbia preso fuoco prima o dopo lo schianto. Il conducente sarebbe morto sul colpo e nessuno sarebbe riuscito ad aprire le porte del bus per far fuggire i passeggeriL’autobus, con targa della Macedonia del Nord, era partito da Istanbul ed era diretto a Skopje, capitale della Macedonia del Nord. A bordo viaggiavano una cinquantina di persone. Delle 52 persone a bordo, ha comunicato il capo della polizia Stanimir Stanev all’emittente bTv, almeno sette sono sopravvissute ma sono ricoverate con gravi ustioni. E non è ancora chiara neanche la nazionalità delle vittime: secondo quanto dichiarato dal capo della polizia a parte i due autisti nordmacedoni i passeggeri dovrebbero essere albanesi.

This image made from video provided by Nova TV shows emergency service workers beside a burnt out bus in Bosnek, Bulgaria, Tuesday, Nov. 23, 2021. A bus crash in western Bulgaria early Tuesday has killed dozens of people, authorities said. (Nova TV via AP)

“È una tragedia”, ha detto il primo ministro macedone Zoran Zaev. Per quest’ultimo, a differenza di quanto dichiarato dal capo della polizia, i passeggeri erano nordmacedoni di etnia albanese. In seguito ha dichiarato che a bordo c’erano anche un cittadino belga e un serbo. Il 25% della popolazione della Macedonia del Nord, circa 2 milioni, è di etnia albanese. Quasi tutte le vittime sarebbero morte carbonizzate: particolare che rende difficoltosa la loro identificazione.

Sul posto sono arrivati il primo ministro ad interim bulgaro, Stefan Yanev, e il ministro dell’Interno, Boyko Rashkov. Secondo i media locali sono in viaggio verso il luogo dell’incidente anche i premier di Macedonia del Nord e Albania. Si sarebbe trattato, secondo quanto riporta l’Ansa, di un bus turistico della compagnia “Besa Trans”. I media locali descrivono un “inferno di fuoco” sull’autostrada Struma che collega Sofia al valico di frontiera Kulata, al confine con la Grecia, nei pressi di Pernik. L’incidente si è verificato intorno alle 2:00 della scorsa notte.

“I nostri pensieri – ha detto il Presidente del Consiglio europeo, Charles Michel su Twitter – vanno alle vittime dell’orribile incidente in Bulgaria, alle loro famiglie e a tutti i lavoratori in prima linea. Auguro ai feriti una pronta guarigione. Siate forti. L’Ue è pronta a fornire sostegno in ogni modo possibile”. La Presidente della Commissione Ue Ursula von der Leyen: “Le mie più sentite condoglianze alle famiglie e agli amici di coloro che sono morti nel tragico incidente d’autobus la scorsa notte in Bulgaria. Auguro una pronta guarigione anche ai feriti. In questi tempi terribili, l’Europa è solidale con voi”. È stato “terribile avere appreso che almeno 45 persone, tra cui una dozzina di bambini, sono morte in un incidente di un autobus in Bulgaria la scorsa notte – ha postato su Twitter il presidente del Parlamento europeo David Maria Sassoli – Le nostre sincere condoglianze vanno alle famiglie e agli amici” delle vittime. “Siamo con la Bulgaria e la Macedonia del Nord in questo tragico giorno”.

A motorway is cordoned off after a bus, seen at center, crashed overnight near the village of Bosnek, western Bulgaria early Tuesday, Nov. 23, 2021. A bus carrying North Macedonians home from a tourist trip to Istanbul crashed and caught fire in western Bulgaria early Tuesday, killing at least 45 people, authorities and local media said. (AP Photo/Valentina Petrova)

Giornalista professionista. Ha frequentato studiato e si è laureato in lingue. Ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Napoli del Suor Orsola Benincasa. Ha collaborato con l’agenzia di stampa AdnKronos. Ha scritto di sport, cultura, spettacoli.