È partita la consegna di borracce riutilizzabili per i circa 1500 studenti delle 15 scuole dell’infanzia capitoline dove si realizza, quest’anno in via sperimentale, l’iniziativa promossa dall’Amministrazione capitolina per sensibilizzare verso l’eliminazione della plastica e il rispetto dell’ambiente. «Ogni borraccia in consegna -si legge in una nota del Campidoglio-, da 400 ml con moschettone, riporta il logo di Roma Capitale e la scritta ‘ROMA… una scuola senza plasticà. L’iniziativa è promossa nell’ambito degli indirizzi individuati nella Delibera di Assemblea Capitolina numero 24 del 2019, a seguito dell’adesione di Roma Capitale nel 2018 alla campagna nazionale ‘Plastic free challengè, e secondo le modalità definite nella Delibera di assemblea capitolina numero 70 del 2019». Il progetto è nato in via sperimentale, coinvolgendo una scuola dell’infanzia per municipio, ma arriverà a coinvolgere tutti gli alunni che frequentano le mense di Roma Capitale. Attraverso il nuovo bando per l’affidamento del servizio di ristorazione realizzato dall’Amministrazione, infatti, è previsto che le imprese aggiudicatarie consegnino a ogni singolo iscritto al servizio, dalle scuole dell’infanzia fino alle secondarie di primo grado, una borraccia da mezzo litro in acciaio inox.
IMPARARE DA PICCOLI
«L’impegno per la tutela dell’ambiente passa anche dall’attenzione alle abitudini quotidiane dei più piccoli -dichiara la sindaca di Roma Virginia Raggi-. Ciascuna borraccia consegnata nelle mani dei bambini delle scuole dell’infanzia può rappresentare un seme per la crescita della sensibilità e dell’impegno concreto verso l’eliminazione della plastica e il rispetto verso il mondo che ci circonda. Ogni nostra azione può fare la differenza». La scuola dell’infanzia «rappresenta un ambiente educativo e di crescita fondamentale per i nostri piccoli». Aggiunge l’assessora alla Persona, scuola e Comunità solidale Veronica Mammì. «Con questa iniziativa sperimentale è iniziato un percorso che vedrà realizzare un’ulteriore tappa fondamentale con il nuovo bando per la refezione scolastica che abbiamo pubblicato nei mesi scorsi, in cui è espressamente prevista la consegna di una borraccia a ogni alunna e alunno iscritti al servizio mensa di Roma Capitale, nelle scuole dell’infanzia e nelle altre scuole in cui è attivo il servizio, sia primarie che secondarie di primo grado. Un ulteriore obiettivo ormai vicino, grazie all’impegno di questa Amministrazione, da cui proseguire l’impegno con ancora più forza, per potenziare sempre maggiormente l’attenzione dei piccoli e dei giovani sulle buone prassi e abitudini quotidiane che tutelano l’ambiente».

Sofia Unica