Il fenomeno portoghese Cristiano Ronaldo in campo contro il Coronavirus. Il campione della Juventus ha infatti deciso di trasformare i suoi hotel in ospedali gratuiti per fronteggiare l’emergenza Covid-19. Ad annunciare il piano del 35enne di Madeira è il giornale spagnolo Marca: “Tutti gli hotel di proprietà di Cristiano dai prossimi giorni saranno trasformati in ospedali gratuiti per i malati di Coronavirus che hanno bisogno di un letto e di una struttura dove poter essere curati”, scrive il giornale iberico.

Attualmente CR7 si trova nella sua città natale in Portogallo, in autoisolamento dopo il caso di positività al Coronavirus del suo compagno di squadra alla Juventus Daniele Rugani.

Sempre sui social, dove è uno degli sportivi più seguiti al mondo, Cristiano aveva lanciato  un appello ai suoi followers, invitando a “seguire i consigli dell’Organizzazione Mondiale della Sanità e dei governi di ogni Paese”. “Parlo da figlio, padre e semplice essere umana preoccupato per gli sviluppi che tutto il mondo sta affrontando in questi giorni”, ha scritto su Instagram CR7, esprimendo “solidarietà a chi sta lottando contro il virus” e “a tutti quelli che in questi giorni hanno perso qualcuno di caro”.

Da Cristiano quindi la promessa del suo “continuo sopporto per gli incredibili professionisti sanitari che in questi giorni stanno mettendo a rischio le proprie vite per salvare quelle degli altri”.