Diego Armando Maradona Jr è il primo figlio del calciatore, attaccante, il più forte di tutti i tempi, argentino Diego Armando Maradona. Allena il Napoli United (Eccellenza) e commenta il calcio per Radio Crc. Ha due figli avuti con la moglie Nunzia Pennino, Diego Matias e India Nicole. “Per la gente posso essere il ‘figlio di’ ma io sono sempre stato Diego. Quando mi rendo conto che una persona si avvicina solo perché sono ‘il figlio di’ lo allontano automaticamente. Ma non perché non lo sono: lo sono con orgoglio, però le persone ti devono apprezzare per quello che sei”, ha raccontato a Il Riformista in una lunga intervista.

Classe 1986, Diego Jr è nato il 20 settembre (il padre era appena diventato campione del Mondo con l’Argentina al torneo in Messico) da una relazione di Maradona con Cristiana Sinagra. Dopo la paternità dichiarata ufficialmente nel 1993 dal Tribunale cambiò il cognome in Maradona. La prima volta che incontrò il padre fu nel 2003, su un campo di golf a Fiuggi dove riuscì a entrare: “Fu gentile. Mi disse delle belle cose ma non ci fu un seguito. Lui in quel momento non era pronto, non stava bene, per la droga. La seconda volta invece, quando ci siamo visti in Argentina, ho trovato un uomo diverso, un uomo cambiato che già non faceva più uso di stupefacenti. La maggior parte della giornata lucido”.

Diego Jr venne riconosciuto ufficialmente nel 2007 dal padre. Dieci anni prima era entrato nelle giovanili del Napoli. Non ha mai esordito in prima squadra. “Ho capito quanto ci schifa tutta l’Italia, da Nord al Sud. Ovunque andavamo erano sputi e ombrellate. Però è stato bellissimo vestire la maglia del Napoli, meraviglioso, forse gli anni più belli della mia vita. Sbaglia chi dice che la maglia del Napoli ce l’ha cucita addosso: per me è cucita dentro, è una specie di anima”.

Quindi passò al Genoa dopo il fallimento del club azzurro. A gennaio 2005 cominciò la sua esperienza nel reality-show Campioni – Il Sogno. È ripartito dall’Eccellenza con l’Internapoli, poi il Quarto, il Venafro nella serie D molisana (durante questa esperienza un gol da 40 metri che ricorda una prodezza del padre contro l’Hellas Verona in Serie A). Ha vinto il campionato con la Napoli Beach Soccer e nel 2018 ha vinto il campionato di Promozione con l’Afro Napoli. Ha vestito la maglia della Nazionale italiana di Beach Soccer, con la quale ha disputato Mondiali ed Europei.

La società Afro Napoli è diventata nel frattempo Napoli United. Maradona da questa stagione siede sulla panchina del club . Il calcio è “la mia più grande passione, la mia quotidianità. La prima cosa che penso quando mi alzo e l’ultima prima di andare a dormire, appena dopo la mia famiglia. E nessuno me l’ha inculcata questa passione. Anche da piccolo il mio giocattolo preferito è sempre stato il pallone – ha raccontato a Il Riformista – Sono appena alla mia prima esperienza, ci vuole tempo. Ma il mio sogno è lo stesso sogno di quando ero bambino, quando sognavo di giocare con la maglia del Napoli allo Stadio San Paolo”.

Giornalista professionista. Ha frequentato studiato e si è laureato in lingue. Ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Napoli del Suor Orsola Benincasa. Ha collaborato con l’agenzia di stampa AdnKronos. Ha scritto di sport, cultura, spettacoli.