Una manifestazione pacifica e colorata, con partecipanti di tutte le età. Le Sardine sbarcano a Riace, il comune calabrese diventato simbolo dell’accoglienza dei migranti con l’ex sindaco Mimmo Lucano.

Proprio l’ex primo cittadino in piazza nel giorno dell’Epifania, con il movimento che si oppone alla politica di Matteo Salvini. “La Calabria non si Lega”, uno dei tradizionali slogan dei partecipanti, a cui se ne aggiungono altri in tema con la festa del 6 gennaio: “Epifania, ogni Salvini porta via”.

Vogliamo dare un messaggio di pace, in questo momento ne abbiamo bisogno”, dice l’esponente regionale e nazionale del movimento Jasmine Cristallo, che aggiunge: “Non è una festa buonista, vogliamo dire solo no al razzismo”. E manda una stoccata a Matteo Salvini, che venerdì sarà a Crotone per presentare i candidati della Lega alle regionali del 26 gennaio: “Non sono mai felice quando viene da noi. Non ho dimenticato cosa diceva della Calabria e dei calabresi”.

Salvini non ha esitato a scagliarsi contro la manifestazione di Riace. A Bologna per la Befana del poliziotto, in vista delle regionali in Emilia Romagna, l’ex ministro ha detto: “Il 26 gennaio votano donne e uomini, non i pesci. Quindi sono contento”. Cristallo replica: “Risponda sugli argomenti, ad esempio sull’autonomia differenziata al Sud, sul tentativo di tagliare fuori il Sud dal resto del Paese”.