La coordinatrice di ‘6000 Sardine’ e attivista del movimento calabrese Jasmine Cristallo è stata minacciata su Facebook da un utente: “Attenzione a non pestare la coda del cane che dorme, perché quando si sveglia.. è pericoloso..Tu hai una figlia, stai attenta. Non vorrei che passi una storia come quella di Bibbiano”, ha scritto ‘Alex Alex’ commentando la partecipazione dell’attivista a ‘Stasera Italia’ su Rete Quattro.

LEGGI ANCHE – La carica delle Sardine travolge Roma: in 100mila a piazza San Giovanni

Una vicenda che ha spinto la referente calabrese delle Sardine a sporgere denuncia. “Questa sera (sabato, ndr) – scrive Cristallo su Facebook – l’ex radicale Capezzone replicando a me in diretta nazionale ha negato il clima d’odio che regna sui social. Questo elegante e civile signore è un suo “fan” e lo cita pure”.

“Abbiamo tutti il dovere di prendere posizione contro questa assurda deriva. Non mi fate paura: prima vi espongo qui e poi vi denuncio tutti e sappiate che userò i vostri soldi per sostenere chi più detestate: una Ong!”, ha annunciato Cristallo, che si farà assistere dall’avvocata Cathy La Torre, recentemente insignita del titolo “Miglior avvocata pro bono d’Europa del 2019” e dal team legale di “Odiare ti costa“.