Milano si conferma regina di lettori, Napoli entra per la prima volta in top ten. È emerge dalla classifica delle città che acquistano più libri stilata da Amazon.it. Durante l’ultimo anno, su base pro capite nei centri abitati con più di 90mila abitanti, il ranking ha tenuto conto sia dei titoli in formato cartaceo che di quelli in formato digitale.

Per l’ottavo anno il capoluogo lombardo conquista la prima posizione, seguita da Roma e Torino. Il capoluogo piemontese scalza Bologna e Padova, che scivolano rispettivamente al quarto e ottavo posto. Firenze quinta, seguono Genova e Verona. Chiude la top ten Trieste. Notevole il balzo della città partenopea: Napoli entra direttamente al nono posto; i suoi lettori si distinguono per letture di generi motivazionali, di economia, finanza e benessere. In generale i lettori italiani, secondo l’indagine di Amazon, prediligono libri per bambini e ragazzi, seguiti da classici della letteratura. Tra i preferiti anche la sociologia, scienze sociali, fumetti e manga.

Nessun’altra città del sud in top ten, anche se Palermo (dal 47esimo al 13esimo), Bari (dal 46esimo al 20esimo) e Reggio Calabria (dal 50esimo al 36esimo) compiono tutte un notevole salto in avanti. Completamente assenti le città meridionali dalla classifica sulla lettura digitale: in testa sempre Milano, poi Roma, Torino, Bologna, Genova, Firenze, Padova, Trieste e Verona. Decima Cagliari. Napoli solo 16esima.

Tra i titoli preferiti Le storie del Mistero di Lyon Gamer, Le fantafiabe di Luì e Sofì di Me contro Te e Le corna stanno bene su tutto. Ma io stavo meglio senza di Giulia de Lellis. Tra i best-seller anche titoli indipendenti e di self-publisher.

Redazione