Meghan Markle, moglie del principe Harry, la donna che ha strappato il rampollo alla famiglia reale britannica, l’attrice americana con la quale il principe ha deciso di ritirarsi dal suo ruolo reale per diventare finanziariamente indipendente rinunciando all’uso del titolo di Altezze Reali, punta alla Casa Bianca. Proprio così: Markle vuole diventare presidente degli Stati Uniti. Sarebbe la prima donna a ricoprire la carica Lo ha scritto Vanity Fair argomentando che è anche per le sue ambizioni politiche se quando ha sposato il Duca del Sussex non ha rinunciato alla cittadinanza americana.

“Così – scrive il magazine citando una fonte vicina al duca e alla duchessa – può avere l’opzione di scendere in politica”. Non è la prima volta che viene auspicato un futuro politico per Markle. La biografa Omid Scobie ha detto in passato che Meghan è l’incarnazione del sogno americano. Un giorno potremo vederla diventare presidente”.

L’indiscrezione arriva a pochi giorni da un’altra notizia, secondo alcuni media una specie di ingerenza nella campagna elettorale americana da parte dei coniugi. In un messaggio durante la cerimonia virtuale per la classifica delle 100 persone più influenti di Time, Harry e Meghan in un video hanno invitato gli statunitensi a votare” respingendo i discorsi d’odio e la misoginia”. Parole interpretate come un endorsement a favore di Joe Biden, sfidante del Presidente Donald Trump il prossimo 3 novembre. Le dichiarazioni hanno messo in imbarazzo la Casa Reale britannica, storica alleata della Casa Bianca. Il Presidente americano ha prontamente fatto sapere di non avere in simpatia Markle. Qualora dovesse essere rieletto, dunque, potrebbe ritrovarsi di fronte proprio l’attrice. Anche se al momento la notizia assomiglia più a un pettegolezzo.