“Con questa manovra abbiamo saldato il conto del Papeete: ha fatto il miracolo e rilancia crescita ed equità”. Non usa mezzi termini il ministro dell’Economia Roberto Gualtieri, che dallo studio di “Mezz’ora in più” su Rai tre va all’attacco della Lega sulle misure economiche prese dal governo, dalla manovra al Mes.

LA ‘CAMPAGNA TERRORISTICA’ DI SALVINI – Sul fondo Salva-Stati, con Conte atteso mercoledì in aula alla Camera per riferire sulla vicenda, il titolare del dicastero dell’Economia è chiaro: “Quella sul Mes è una discussione che ci sarebbe stata comunque, a prescindere da questo dibattito sopra le righe, ma è avvenuta in un contesto in cui la Lega, Salvini e Borghi con cinismo hanno iniziato a fare una campagna terroristica per spaventare le persone”.

IL CASO NUTELLA – Gualtieri non manca di lanciare una stoccata a Salvini sul caso Nutella, il prodotto della Ferrero attaccato per l’uso di nocciole turche: “Se non ci si riesce a esprimersi con competenza e serietà sulla Nutella – ha spiegato Gualtieri – è evidente che la credibilità su ciò che si dice sul Mes sia piuttosto scarsa”.

LEGGI ANCHE – Caro Salvini, ecco perchè l’autarchia danneggia solo gli italiani

IL RINVIO DEL MES – Sul rinvio della della firma del Mes ottenuta dall’eurogruppo nei giorni scorsi il ministro dell’Economia spiega: “Il rinvio è un fatto, ci sono anche dei miglioramenti che vanno valutati, c’è un orizzonte più largo sul pacchetto. Auspico che ci sia una risoluzione positiva che guardi in avanti e che raccolga il sostegno delle forze responsabili, anche non della maggioranza. Certo, chi vuole l’incidente, chi spaventa le persone in modo molto cinico dicendo che ci tolgono i soldi dai conto correnti, dubito possa convergere”.