È stato l’ultima grande stella della boxe. Il più giovane peso massimo campione del mondo di sempre. Mike Tyson, il pugile nato a Brooklyn, che conobbe i guantoni in riformatorio e venne allevato dall’italo-americano Cus D’Amato, ha annunciato l’intenzione di tornare sul ring. Ma solo a scopo benefico.

Tyson,53 anni, lo ha annunciato nel corso di un’intervista con il rapper TI. “Ho rimesso i guantoni e colpito dopo tanto tempo la settimana scorsa. È stato difficile, il mio corpo è davvero stravolto e dolorante per averlo fatto. Mi sono allenato, ho provato a salire sul ring, penso che organizzerò alcuni match di esibizione e mi rimetterò in forma”, ha dichiarato l’ex pugile. “Voglio andare in palestra e rimettermi in forma per poter mettere in scena tre o quattro esibizioni per qualche ente di beneficenza e cose del genere – ha specificato Tyson – Esibizioni utili a fare un po’ di soldi per aiutare qualche senzatetto e qualche tossicodipendente”.

La vita e la carriera di Tyson – raccontate anche nell’autobiografia True scritta da Larry Sloman – sono state costellate da problemi con le dipendenze da alcol e drogra. Il pugile è stato anche condannato per abusi sessuali su Desirée Washington. Ritornò sul ring a 29 anni. Gli ultimi match nel 2005 a quasi 39 anni. Dopo il ritiro prese parte a un’esibizione con Corey Sanders nel 2006, tramessa in pay-per-view.

A favorire la ripresa degli allenamenti di Tyson il periodo di lockdown causato dalla pandemia da coronavirus. Anche se la ripartenza non è stata facile, come confessato dallo stesso pugile: “Faccio due ore di cardio, corro in bici e uso il tapis roulant per un’ora, poi faccio dei pesi leggeri, 300, 250 ripetizioni. Poi inizia la parte della giornata dedicata alla boxe, vado lì e colpisco i guanti per 25, 30 minuti, inizio a sentirmi meglio. Sto iniziando a mettere insieme queste combinazioni. Ma sto soffrendo, mi sento come se tre ragazzi mi stessero prendendo a calci”.

Il suo ex allenatore Jeff Fenech ha dichiarato ultimamente che con sei settimane di allenamento potrebbe perfino battere anche gli attuali campioni della boxe. Un dubbio che resterà irrisolto: per il momento “Iron Mike” tornerà solo per alcune esibizioni a scopo benefico.