Si sono aggravate le condizioni della donna di 70 anni investita la notte di Capodanno a Pianura, periferia occidentale di Napoli, mentre attraversava la strada in via Montagna Spaccata. L’incidente, avvenuto intorno all’1.50 del 1 gennaio, è stato segnalato da numerosi residenti che hanno sollecitato l’intervento del 118, giunto sul posto dopo una decina di minuti.

La donna si trovava in una pozza di sangue quando è stata assistita dai sanitari. Al suo fianco il marito in forte stato di agitazione per le condizioni della consorte. Trasportata al vicino ospedale San Paolo di via Terracina a Fuorigrotta, la signora è stata poi trasferita all’ospedale del Mare dove dovrà essere sottoposta a un intervento chirurgico. Ha riportato un trauma cranico e nelle ultime ore le sue condizioni sono peggiorate. Per i medici è in pericolo di vita.

I rilievi sono stati effettuati dagli agenti della sezione Infortunistica della polizia municipale di Napoli, guidati dal capitano Antonio Muriano.

La dinamica è in via di ricostruzione anche grazie ad eventuali telecamere presenti nella zona. L’uomo alla guida della vettura si è fermato e ha prestato soccorso. E’ risultato negativo ai test alcolemici ed è stato denunciato per lesioni. Ulteriori verifiche sono tutt’ora in corso.

Via Montagna Spaccata non è nuova a incidenti del genere, causati soprattutto dalla velocità sostenuta e dall’assenza, in alcuni tratti, di una adeguata illuminazione.

seguono aggiornamenti