Un caso di positività al coronavirus è stato riscontrato tra uno degli addetti ai controlli degli accessi al Giudice di Pace di Napoli. La circostanza è riportata in una lettera inviata oggi dal Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Napoli, Antonio Tafuri, ai vertici degli uffici giudiziari napoletani.

“Abbiamo appreso che un addetto al controllo degli accessi alla Caserma Garibaldi è risultato positivo a- Covid-19 per cui è opportuno adottare con urgenza ogni misura necessaria utile per la tutela della salute degli Avvocati e del Personale Amministrativo e Magistratuale” si legge nella segnalazione inviata dal COA al procuratore generale presso la Corte di Appello di Napoli, al presidente del Tribunale di Napoli e all’Ufficio Speciale per la gestione e manutenzione degli Uffici Giudiziari della città di Napoli.

In mattinata all’esterno della Caserma Garibaldi in via Foria erano numerose le persone in fila per entrare negli uffici del Giudice di Pace.

Decine di avvocati in attesa a causa di un unico termoscanner per misurare la temperatura e consentire poi l’ingresso. Non è chiaro se l’addetto al controllo degli accessi risultato positivo fosse o meno in servizio questa mattina.