“I bambini non sono abituati a venire alla Sistina, è la prima volta. Non sono abituati a stare chiusi in un ambiente un po’ caldo, a essere vestiti così a festa. Avranno disagio; inizierà uno a piangere e poi gli altri. Inizierà un concerto, ancora non è iniziato ma non spaventatevi lasciateli piangere. E’ una bella predica quando piange un bambino. Se hanno caldo spogliateli un po’, se qualcuno ha fame allattatelo, qui, dentro la Cappella Sistina”.

Queste le parole di Papa Francesco durante la celebrazione avvenuta domenica mattina nella Cappella Sisitina dove ha battezzato 32 neonati. Il tema dell’allattamento libero nei luoghi pubblici è da tempo ribadito dal Pontefice che anche quando operava in Argentina consentiva alle madri di allattare i propri figli in parrocchia.

“Battezzare un figlio è un atto di giustizia perché noi nel battesimo gli diamo un tesoro che lo difenderà, lo aiuterà per tutta la vita. Per questo è così importante battezzarli da bambini, perché crescano con la forza dello Spirito Santo” ha aggiunto Papa Francesco.