Colpo di scena nella quarta serata del Festival di Sanremo 2020. Morgan e Bugo sono stati squalificati per defezione. Mentre il duo si stava esibendo qualcosa è andato storto e Bugo ha lasciato improvvisamente il palco. Morgan ha cambiato il testo del brano “Sincero” apportando delle modifiche che Bugo ha considerato nelle critiche nei suoi confronti. Offeso ha abbandonando il palco e Morgan ha interrotto la canzone.

“Le brutte intenzioni, la maleducazione, la tua brutta figura di ieri sera, la tua ingratitudine la tua arroganza, fai i giochi e vuoi mettermi i piedi in testa. Cerco di condire una forma d’arte ma tu sai solo coltivare invidia. Ringrazia il celo sei su questo palco, rispetta chi ti ci ha portato dentro…questo sono io…”. Questo il nuovo testo cantato da Morgan mentre Bugo, raccolto il foglio del testo, ha lasciato il palco. Poi l’intervento imbarazzato di Amadeus e la ricerca di Bugo. “Hanno litigato a morte” è scappato ad Amadeus fuori onda.

Cosa sia successo Morgan lo ha spiegato in un’intervista a Repubblica: “La partecipazione a Sanremo è nata perché Bugo mi ha chiesto di fare un pezzo con lui per andare a Sanremo – ha detto Morgan – Sarei stato la persona che gli avrebbe permesso di fare il Festival, perché senza di me non lo avrebbe certamente fatto. Io l’apprezzo come cantautore e amico, ed avevo un debito di gratitudine nei suoi confronti perché mi è stato vicino nella storia della casa. Ma non mi sarei mai aspettato che un gesto di bontà da parte mia sarebbe stato ricambiato con una situazione di sciacallaggio. Bugo è caduto vittima di una gestione che lo ha caricato a molla contro di me”.

Morgan spiega di non sapere il perchè di questo atteggiamento aggressivo nei suoi confronti ma che negli ultimi tempi Bugo non gli parlava più e che addirittura pretendeva che fosse sempre presente il suo manager durante ogni incontro. “Io ho cercato di appianare la situazione, ho scritto messaggi, tentato in tutti i modi, ma alla fine tutto si è rotto”, ha detto.

E racconta quanto accaduto durante la serata dei duetti: “È stata un’Odissea. Mancanza di prove, problemi con l’orchestra, arrangiamenti sbagliati e scomparsi, ma alla fine io faccio un impresa eroica e riusciamo ad andare in scena. E lì Bugo prende il microfono e, senza badare a quello che era previsto e concordato anche con la regia, va davanti, sul proscenio e canta tutta la canzone, non solo il pezzo che doveva cantare lui, fa la strofa e il ritornello. Come quei dilettanti che vogliono andare avanti a tutti per farsi notare e fare i protagonisti. È stato un gesto di sfida nei miei confronti, un affronto che ha fatto a me”. A quel punto Morgan ha ideato la contromossa.

L’idea era quella di organizzare una sorta di Karaoke con il nuovo testo stampato su fogli da distribuire al pubblico. Poi resosi conto che la platea aveva sentito la canzone originale una sola volta non avrebbe seguito e cantato rovinando il suo piano di creare un momento “gioviale e collettivo”. “Quindi, pochi minuti prima di salire in scena – ha detto – ho cambiato il testo, l’ho finito sulle scale dietro al palco. Il testo è mio, l’ho scritto io e io lo cambio come voglio…”.

Morgan dice che sentendo il nuovo testo Bugo “avrebbe potuto coglierne l’ironia” e invece è scappato. “Diciamo che lui voleva liberarsi di me e io invece mi sono liberato di lui e l’ho fatto con le parole”. Probabilmente anche senza il colpo di scena Morgan e Bugo srebbero stati squalificati lo stesso. “Ma non fa niente, alla fine a me non interessa di essere qui dentro, mentre a lui si”, ha concluso Morgan.

Intanto la conduttrice El’sa D’Ospina ha pubblicato su Facebook l’intervento di Morgan e Bugo alla sua trasmissione prima che iniziasse Sanremo. “Comunque a me Bugo e Morgan già martedì avevano anticipato come sarebbe andata a finire”, ha scritto. Morgan in quella occasione aveva sarcasticamente detto “non so manco se dopo Sanremo continueremo ad essere amici”.