Dean Berta Viñales, giovane pilota spagnolo di 15 anni, è morto in seguito a un drammatico incidente avvenuto sabato 25 settembre sul circuito di Jerez, in Spagna. Il pilota della Supersport 300 (la categoria d’accesso alla Superbike) è deceduto poco dopo l’arrivo in ospedale in seguito alle gravi lesioni riportate alla testa e al torace. Dopo la caduta il 15enne, cugino di Mavercik Viñales, pilota della Aprilia in Moto Gp, è stato investito dagli altri piloti.

“Siamo profondamente rattristati nel dover annunciare la perdita di Dean Berta Viñales. La famiglia del WorldSBK manda un messaggio di vicinanza e amore alla famiglia, ai suoi cari e al suo team. La tua personalità, entusiasmo e impegno ci mancheranno enormemente. Mancherai a tutto il mondo delle corse motociclistiche“.

E’ il messaggio con cui la WorldSBK ha annunciato la morte del pilota 15enne vittima oggi di un grave incidente a Jerez durante una gara di WorldSSP300. Lo spagnolo classe 2006 era caduto in curva 1 e successivamente investito dai piloti che lo stavano inseguendo. Alle ore 14 era prevista la prima delle tre corse sul circuito di Jerez annullate dagli organizzatori.

Berta Vinales “ha riportato delle serie lesioni alla testa e al torace. Le vetture mediche sono immediatamente arrivate sul luogo dell’incidente e il pilota è stato assistito in pista, all’interno dell’ambulanza e al Centro Medico del circuito – si legge sul sito ufficiale della Superbike – Nonostante tutti gli sforzi compiuti dallo staff medico del circuito, il Centro Medico ha comunicato che purtroppo Berta Viñales si è dovuto arrendere alle serie lesioni riportate”.

Redazione