Chicago come Minneapolis. La città dell’Illinois rischia di essere travolta dalla tensione dopo la pubblicazione di un video da parte del dipartimento locale di polizia in cui si mostra l’uccisione per mano di un agente di un 13enne ispanico, Adam Toledo, il 29 marzo scorso.

Le immagini sono crude, devastanti. Il video ripreso dalla bodycam dell’agente mostra l’inseguimento in un vicolo e l’uccisione del 13enne: il ragazzo non sembra avere in mano un’arma mentre gli si ordina di fermarsi e alzare le mani, gesto che compie poco prima di ricevere un proiettile sul petto. 

L’agente quindi si avvina a Toledo, che è a terra respirando a fatica, gli solleva la felpa e vede il foro sopra il petto provocato dal colpo di pistola. Per alcuni secondi poi la polizia tenta di soccorrere il 13enne praticandogli il massaggio cardiaco, mentre il poliziotto si allontana in preda al panico.

Il filmato notturno della telecamera fissata alla divisa dell’agente Eric Stillman, 34enne bianco che lavora alla polizia di Chicago dal 2015 e che in passato era stato membro dell’esercito, è stato rilasciato giovedì. Un fermo immagine del filmato mostra che la giovane vittima Adam Toledo non aveva in mano nulla e aveva le mani alzate quando Stillman gli ha sparato al petto il 29 marzo. La polizia aveva affermato che il ragazzo era armato prima della sparatoria. Dal video sembra effettivamente che Toledo getti qualcosa alle sue spalle, in una zona dove è stata trovata un’arma, dietro una staccionata. Per l’avvocato della famiglia, Adeena Weiss Ortiz, anche se aveva un’arma il 13enne l’aveva gettata prima di girasi: “L’agente gli dice “mostrami le mani”. Lui obbedisce”.

 

La sindaca Lori Lightfoot, che ha definito le immagini “atroci e strazianti”, ha implorato i cittadini di rimanere pacifici, ma subito dopo la pubblicazione del filmato ci sono state piccole manifestazioni di proteste. Ruben Roman, altro ragazzo che era con Toledo al momento dell’inseguimento, è stato arrestato e accusato di aver usato illegalmente un’arma e di aver messo in pericolo un minore.

Il video che mostra la drammatica morte del 13enne è stato diffuso solo diversi giorni dopo l’uccisione di Adam Toledo: la polizia di Chicago infatti non voleva mostrarlo pubblicamente a causa della giovane età della vittima.

L’uccisione di Toledo segue quelle dell’11 aprile scorso a Brooklyn Center, vicino Minneapolis, del 20enne afroamericano Daunte Wright. La poliziotta Kim Potter, arrestata e poi scarcerata dietro il pagamento di una cauzione, stando a quanto emerso dal video ripreso dalla bodycam aveva scambiato una pistola vera per un taser.

Sempre a Minneapolis è in corso anche il processo contro Derek Chauvin, l’ex poliziotto accusato dell’uccisione di George Floyd.

Napoletano, classe 1987, laureato in Lettere: vive di politica e basket.