Ammazzata con diverse coltellate. Orrore in provincia di Napoli dove una ragazza di 24 anni (classe ’97) e non 14 come inizialmente comunicato, è spirata durante il trasporto al pronto soccorso dell’ospedale San Leonardo di Castellammare di Stabia. La giovane, Grazia Severino, è stata soccorsa dal 118 a Pompei in via Carlo Alberto I Traversa. Sono in corso le indagini dei Carabinieri di Castellammare e dei Carabinieri di Pompei per ricostruire l’esatta dinamica degli eventi.

Secondo una prima, parziale, ricostruzione, la giovane sarebbe stata raggiunta da diverse pugnalate al termine di una brutale aggressione avvenuta in un garage della cittadina degli Scavi. I sanitari del 118 arrivati sul posto l’hanno ritrovata in una pozza di sangue e in fin di vita.

Non è ancora chiara la dinamica dell’aggressione né il movente. Al momento non si conoscono dettagli. Tra le ipotesi, quelle che la ragazza posa aver subito un’aggressione a sfondo sessuale. Le indagini sono coordinate dalla procura di Torre Annunziata guidata da Nunzio Fragliasso.

Grazia Severino violentata e uccisa a coltellate: la 24enne napoletana trovata con le caviglie spezzate

 

Giornalista professionista, nato a Napoli il 28 luglio 1987, ho iniziato a scrivere di sport prima di passare, dal 2015, a occuparmi principalmente di cronaca. Laureato in Scienze della Comunicazione al Suor Orsola Benincasa, ho frequentato la scuola di giornalismo e, nel frattempo, collaborato con diverse testate. Dopo le esperienze a Sky Sport e Mediaset, sono passato a Retenews24 e poi a VocediNapoli.it. Dall'ottobre del 2019 collaboro con la redazione del Riformista.