Scoppia la lite alle giostre, qualcuno tira fuori un coltello e si consuma la tragedia. A morire sotto i fendenti sferrati in un violentissimo e assurdo episodio un ragazzo di 19 anni. È successo a Torre del Greco, provincia di Napoli, alle giostre di Leopardi. La vittima si chiamava Giovanni Guarino, classe 2003. Per lui non c’è stato niente da fare. Le forze dell’ordine hanno già fermato due persone.

Secondo una prima ricostruzione fornita dalle forze dell’ordine e riportata dal media locale Metropolis, il giovane era in compagnia di un coetaneo. I due avrebbero cominciato a discutere animatamente con un gruppo di ragazzi di Torre Annunziata, non è ancora stato accertato per quale ragione, a quanto emerge per futili motivi. La tensione è salita rapidamente e la lite è degenerata in violenza pura e feroce.

Guarino sarebbe stato raggiunto da diversi fendenti in varie parti del corpo, una coltellata al cuore sarebbe risultata il colpo fatale. Non c’è stato niente da fare per il giovane. Inutile la corsa presso l’ospedale, troppo gravi le ferite sul corpo del 19enne che è arrivato in ospedale ormai privo di vita. L’amico, coinvolto anche lui nella violenza, e raggiunto da diverse coltellate. è stato ricoverato all’ospedale Maresca. È in prognosi riservata ma le sue condizioni non risultano essere gravi.

I due fermati dalla polizia sono due minorenni di Torre Annunziata. In corso le indagini, della squadra mobile e del commissariato di Torre del Greco, per chiarire tutti i dettagli e la dinamica della brutale aggressione sfociata in tragedia. L’arma del delitto non è stata ancora rinvenuta. Momenti di caos e agitazione presso l’ospedale di Torre del Greco dove un’ottantina di persone tra parenti e amici si sono radunate. Danneggiate quattro porte e una parete di cartongesso. Nessuna aggressione ai sanitari.

(Articolo in aggiornamento)

Giornalista. Ha studiato Scienze della Comunicazione. Specializzazione in editoria. Scrive principalmente di cronaca, spettacoli e sport occasionalmente. Appassionato di televisione e teatro.