La Lega frena l’emorragia di voti che andava avanti ormai da settimane. È il dato più importante che emerge dal sondaggio realizzato da Index Research per la trasmissione di La7 ‘Piazzapulita’, andata in onda giovedì sera. Dall’altra parte è proprio il principale sfidante del Carroccio, il Partito Democratico, a subire il calo più drastico nelle intenzioni di voto.

I DATI DI INDEX – Come rivela il sondaggio Index, la Lega con un piccolo +0,1% torna a risalire nelle intenzioni di voto dopo settimane di insistente calo. Salvini e soci risalgono al 27%, mentre è proprio il Partito Democratico a crollare all’ultima settimana. I Dem di Zingaretti crollano dello 0,3% scendendo fino al 21,8%, mentre sempre nell’esecutivo segnali di ripresa arrivano dal Movimento 5 Stelle stimato al 14,7% (+0,1% in sette giorni).

Dopo la grande crescita registrata negli ultimi mesi, si assesta il dato di Fratelli d’Italia. Il partito di Giorgia Meloni è stabile al 12,9%, così come resta invariato il dato di Italia Viva, con i renziani fissi al 4,5%. In risalita anche Forza Italia, che guadagna uno 0,1% portandosi al 6,3%.

Per i partiti ‘minori, la Sinistra viene stimata al 3,9%, mentre Azione di Carlo Calenda è sondata al 2,3%. Stabili i Verdi all’,18%. mentre +Europa arranca al 2%.

Romano di nascita ma trapiantato da sempre a Caserta, classe 1989. Appassionato di politica, sport e tecnologia