Un sì piuttosto netto all’alleanza in ottica delle elezioni regionali tra Partito Democratico e Movimento 5 Stelle. È quanto emerge dal sondaggio realizzato da Ixè nell’elettorato dei due partiti, con i dati diffusi durante l’ultima puntata di Cartabianca su Rai3. Un accordo visto con estremo favore in particolare dagli elettori Dem, ma promosso anche dalla maggioranza dei pentastellati.

LE INTENZIONI DI VOTO – Quanto alle intenzioni di voto, la Lega continua a perdere terreno scendendo al 23,7 (-0,2%), ma anche il Partito Democratico cala della stessa percentuale arretrando al 21,8%. Salgono invece gli alleati di governo del Movimento 5 Stelle, stimati al 15,8% (+0,4%), mentre Fratelli d’Italia recupera leggermente portandosi al 13,9%.

Sotto la doppia cifra si rafforza Forza Italia, che guadagna lo 0,7% portandosi al 7,9%. Tra gli altri partiti bene anche la Sinistra al 3,4%, mentre +Europa e Italia Viva scendono rispettivamente al 2,6% e 2,3%. In crescita invece Azione di Carlo Calenda al 2,1%.

LA FIDUCIA NEI LEADER – Si rafforza la posizione del premier Giuseppe Conte, con l’indice di fiducia che sale al 56% davanti al governatore del Veneto Luca Zaia, che perdendo 2 punti mantiene la seconda posizione con il 44%. Sale la fiducia in Di Maio e Berlusconi, entrambi con il 22%, mentre restano stabili gli altri leader monitorati.

L’ALLEANZA TRA PD E M5S – In vista delle elezioni Regionali di settembre, gli elettori auspicano un’alleanza tra Partito Democratico e Movimento 5 Stelle. Ne sono fortemente convinti gli elettori PD (75% a favore di un’alleanza), mentre il sostegno è più tiepido tra gli elettori M5S (55% a favore).