Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte? È il premier col maggiore consenso dal 1994. A rivelarlo è un sondaggio Demos & PI riportato da Ilvo Diamanti su Repubblica, con il ‘garante’ dell’esecutivo giallo-rosa che nonostante i gravissimi problemi economici nel Paese dovuti alla pandemia di Covid-19, sembra resistere come leader più apprezzato.

Per Diamanti “Conte è ovviamente favorito da ragioni “storiche”. In quanto è il premier del presente. In carica da oltre due anni. Ha, infatti, presieduto due diverse coalizioni. In particolare, è il più apprezzato dagli elettori del M5s, che lo hanno espresso, dopo le elezioni del 2018. E confermato, dopo la crisi e la formazione del nuovo governo, poco meno di un anno fa. Ma è valutato con favore dagli elettori di tutti i principali partiti. Di maggioranza e di opposizione. Non solo perché ha governato coalizioni diverse. Anzi, questo potrebbe costituire un fattore negativo, per chi oggi sta dall’altra parte. “Conta”, soprattutto, il ruolo di riferimento comune che ha assunto durante l’emergenza del Coronavirus. Quando è divenuto la guida di un governo di emergenza”.

L’altro premier più apprezzato è Silvio Berlusconi, entrato in politica proprio nel 1994. Lo stesso Berlusconi che nella classifica dei “peggiori” è largamente in prima classifica. Per Diamanti il leader di Forza Italia è il migliore tra gli elettori di centrodestra, sia, come scontato, in Forza Italia, ma anche in Lega e Fratelli d’Italia. Ma è segnalato tra i migliori addirittura tra gli elettori grillini. “L’unico elettorato che non lo riconosce è quello del Pd – ricorda Diamanti – E non potrebbe essere diversamente. Visto che il Pd è sorto in alternativa a Berlusconi e al berlusconismo. Al modello del “partito personale”. Il Pd è stato fondato come casa comune del Centro-Sinistra. Un soggetto politico guidato, a lungo, da Romano Prodi. Per questo, nella classifica dei migliori Presidenti del Consiglio, Prodi segue – a distanza – Berlusconi. E supera tutti, fra gli elettori del Pd. Per la stessa ragione è considerato uno fra i peggiori dagli elettori di Destra. Lega e FdI. Dopo Prodi, nella classifica generale dei “migliori”, incontriamo Paolo Gentiloni. Seguito da Enrico Letta. E, quindi, da Mario Monti e Matteo Renzi. Due premier che ritroviamo nella classifica dei “peggiori”.