Un rimbalzo in avanti del fronte sovranista che dopo settimane di difficoltà, sopratutto sul fronte Lega, recupera consensi. È quanto emerge dal sondaggio realizzato da Tecnè per l’Agenzia Dire. A fare la parte del leone è Fratelli d’Italia, che stacca definitivamente il Movimento 5 Stelle in crisi nera, ma anche il Partito Democratico frena la sua rincorsa al Carroccio.

LE INTENZIONI DI VOTO – Entrando nel dettaglio Salvini e soci dopo settimane difficili fanno un piccolo balzo in avanti risalendo al 29% (+0,1). Dietro i Dem di Zingaretti dopo un lungo periodo positivo calano dello 0,2% e scendono al 21,8%, allontanandosi nuovamente dalla Lega. Sul podio per Tecnè si conferma Fratelli d’Italia: il partito della Meloni è quello che guadagna di più nella settimana tra il 27 marzo e il 3 aprile col suo 0,2%, attestandosi così al 14,4%.

Dietro, pur recuperando lo 0,1% nelle intenzioni di voto, appare ancora più staccato il Movimento 5 Stelle, con i pentastellati al 13,7% e quasi a un punto di distanza dalla Meloni. Resta stabile invece il consenso per Forza Italia, che resta dopo una settimana fissa al 6,9%, mentre Italia Viva di Matteo Renzi scende sotto quota tre per cento perdendo lo 0,2% nell’ultima settimana.

Tra gli altri partiti la Sinistra si avvicina ai renziani col suo 2,7%, mentre sono staccati Verdi (1,8%), Azione di Carlo Calenda (1,6%) e +Europa (1,6%).

LA FIDUCIA IN CONTE – Nell’ultima settimana il presidente del Consiglio Giuseppe Conte guadagna un ulteriore 0,6% nel gradimento degli italiani, portandosi al 31% nell’indice di gradimento. Ma è ancora più alta la percentuale di coloro che non hanno fiducia: il 60,4% sette giorni fa, il 62,3% oggi (+1,9%).