Non solo più lunghi del previsto e quindi non in grado di rispettare il distanziamento tra gli studenti, ma soprattutto non rispondenti alle normative anti-incendio nel rapporto con la superficie di metri cubi della classe, e dunque potenzialmente pericolosi per i ragazzi.

Un fallimento su tutta la linea quello dei banchi monoposto, eredità che si è trovato a gestire il governo Draghi e il commissario all’emergenza Covid Francesco Paolo Figliuolo dal precedente esecutivo Conte e dall’ex commissario Domenico Arcuri, AD di Invitalia.

Come rivela il quotidiano Il Tempo, la struttura commissariale ha disposto il ritiro di emergenza di 110mila banchi monoposto in 136 diversi istituti in tutta Italia: per farlo Figliuolo ha dovuto ‘staccare’ un assegno da 172.987,08 euro al netto dell’Iva alla Jet Air Service Spa, ditta che ha provveduto alla rimozione dei banchi.

Una decisione, scrive il Corriere della Sera, arrivata in un vertice del 6 luglio scorso che ha coinvolto anche il ministero dell’Istruzione, ora in mano a Patrizio Bianchi, col via libera alla rimozione in previsione del nuovo anno scolastico. Una situazione denunciata già all’epoca da presidi e insegnanti: “Sono lunghi 74 centimetri, quando noi abbiamo previsto una misura massima di 60 centimetri. Così non possiamo garantire la distanza tra gli alunni“, dissero alla consegna dei banchi.

Un flop che vale quasi 7,5 milioni di euro: ovvero i 7,3 milioni spesi per i banchi non a norma, più il costo per la rimozione.

Fonti della precedenti gestione commissariale, quella di Domenico Arcuri, sottolineano invece che il contratto di fornitura con la ditta portoghese Nautilus era per soli 37mila banchi, di cui 6mila non erano stati accettati dai dirigenti scolastici per le dimensioni eccessive. L’azienda vincitrice dell’appalto era tra l’altro già finita nel mirino della vecchia struttura commissariale di Arcuri con tanto di rescissione del contratto ad ottobre 2020, causa merce consegnata in ritardo.

Napoletano, classe 1987, laureato in Lettere: vive di politica e basket.