È bufera su Neymar in Brasile. Lo scrive O Globo: il calciatore del Paris Saint Germain avrebbe organizzato una festa con centinaia di ospiti nel pieno della pandemia da coronavirus. Il Brasile resta uno dei Paesi pi colpiti al mondo. È terzo al mondo per numero di contagiati, quasi 7mila e 500, e secondo per numero di morti, quasi 191mila (i dati sono della John Hopkins University). L’emergenza nel gigante sudamericano è stata per larghi tratti negata e minimizzata dal Presidente Jair Bolsonaro. E adesso il numero 10 della nazionale, il talento più cristallino della terra do Futebol, è nel pieno della polemica.

Pura indignazione sul campione. Anche causata dalla descrizione del giornale brasiliano. L’evento sarebbe partito venerdì scorso. Organizzato per durare cinque giorni nella villa di Mangaratiba di Rio de Janeiro. Ben 500 gli invitati. Il campione avrebbe anche assunto una band per intrattenere i suoi ospiti. Il dettaglio più grave forse: per evitare di disturbare i vicini Neymar avrebbe approntato una sorta di area sotterranea con tanto di protezione acustica nei dintorni della residenza.

Un altro dettaglio, riportato da Marca, giornale spagnolo: l’unica regola imposta da parte del padrone di casa è stata il divieto totale dell’uso dei cellulare per evitare di diffondere sui social network stories, video o immagini dell’evento.

Antonio Lamorte