“La strada è lunga, devo restare in ospedale per 10 o 15 giorni. Spero che vada meglio”. Così Gianni Morandi risponde sui suoi social ai fan che gli chiedono come sta. Il cantante l’11 marzo ha avuto un incidente mentre stava facendo alcuni lavori in campagna. Mentre bruciava le sterpaglie è caduto nel fuoco ustionandosi mani e gambe. Subito è stato portato nell’ospedale di Cesena.

Per giorni non ha più scritto sui social preoccupando i fan abituati a molti post. Poi il 17 marzo arriva il suo primo post dopo giorni di silenzio. Dal letto dell’ospedale ha postato il video del Bologna calcio che gli ha inviato un video per augurargli la guarigione. Morandi li ha ringraziati con affetto e poi sotto il post è partita una pioggia di commenti di fan che gli chiedevano come sta. E lui ha risposto.

Nell’hashtag il cantante scrive #èoiùduradelprevisto, #ustioni e cita il Centro grandi ustionati di Cesena che si sta occupando della sua guarigione. “Non riesco proprio a scrivere, faccio molta fatica e sento dolore, spero di stare meglio”, scrive nei commenti. A chi gli chiede se Anna, la moglie, può aiutarlo a scrivere sui social lui risponde: “Purtroppo Anna non può stare con me in ospedale, ci vediamo ogni tanto”. E infine ammette: “È molto difficile, me la sono vista brutta e la strada è ancora lunga, non pensavo fosse così dura”.

Giornalista professionista e videomaker, ha iniziato nel 2006 a scrivere su varie testate nazionali e locali occupandosi di cronaca, cultura e tecnologia. Ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Napoli del Suor Orsola Benincasa. Tra le varie testate con cui ha collaborato il Roma, l’agenzia di stampa AdnKronos, Repubblica.it, l’agenzia di stampa OmniNapoli, Canale 21 e Il Mattino di Napoli. Orgogliosamente napoletana, si occupa per lo più video e videoreportage. E’ autrice del documentario “Lo Sfizzicariello – storie di riscatto dal disagio mentale”, menzione speciale al Napoli Film Festival.