Circolano in rete immagini forti di centinaia di persone che affollano i mezzi pubblici di Milano. Ccede all’ora di punta, complice anche l’orario ridotto introdotto dopo il decreto per l’emergenza Coronavirus. Sono in tante infatti le aziende che ancora tengono aperti i battenti e i dipendenti devono raggiungere i loro uffici. Per farlo usano i pochi mezzi rimasti in circolazione.

Delle immagini si vede l’impossibilità di mantenere il metro di distanza di sicurezza e non tutti indossano le mascherine. Sui social girano video girati sulla linea rossa della metro come quello postato da Alessandro De Chirico, assessore comunale di Milano. “Così non va bene! Il video è stato girato all’ora di punta. Nessuna distanza di sicurezza rispettata. La scelta di diminuire le corse è sbagliata e lo sapevamo tutti. Tutti tranne l’assessore Granelli e la dirigenza ATM che ha fornito pochissime mascherine al personale e non ha nemmeno pensato di posizionare uomini in più in stazione per regolare i flussi. Magari con il supporto della Polizia Locale e dell’esercito come chiedo da giorni. Sindaco Sala esci dal bunker e vai a vedere cosa c’è fuori dal tuo ufficio. Questo non è fare servizio pubblico, è voler giocare con la salute delle persone”, ha polemizzato.

L’Atm, l’azienda di mobilità milanese ha deciso di correre ai ripari incrementando il servizio sulla rete con il 75% dei mezzi in circolazione nei giorni feriali. Intanto sui social spopola la polemica da parte di chi è costretto al sacrificio di rimanere a casa per il bene di tutti.