È una vera e propria impennata di contagi quella attestata dall’ultimo bollettino diffuso dal ministero della Salute e dalla Protezione Civile. Nelle ultime 24 ore sono infatti 845 i nuovi casi, contro i 642 della giornata di ieri, con i casi totali registrati da inizio pandemia passano a 255.516. Il dato odierno dei nuovi contagiati è il più alto dal 16 maggio, quando se ne registrarono 875. In quel periodo il Paese era ancora nella fase di lockdown, che terminò con l’inizio della cosiddetta Fase 2 dal 18 maggio scorso.

Sono sei invece le vittime accertare per Covid-19, con il numero di morti che sale quindi a 35.418. Il totale degli attualmente positivi e’ di 16.014, di questi 883 sono ricoverati con sintomi, 68 sono in terapia intensiva (+2) e 15.063 in isolamento domiciliare.

I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono 77.442 (in aumento rispetto ai poco più di 70mila di ieri), con un totale dall’inizio del monitoraggio arrivato a 7.790.596.

Anche oggi non si registrano regioni ‘Covid-free’: quella che ha segnalato il maggior numero di nuovi casi è il Veneto con 159, seguito dalla Lombardia con 154 e dal Lazio con 115. Un solo caso invece in Valle d’Aosta, seguita da Basilicata con 2 e provincia di Trento, Abruzzo e Molise con 4.