Prima della riunione del Comitato Tecnico Scientifico che si riunirà oggi pomeriggio per discutere delle misure di sicurezza e di prevenzione contro il contagio da coronavirus, il coordinatore Agostino Miozzo è tornato a ribadire i pilatri sui quali costruire il ritorno alle lezioni in presenza: uso esteso delle mascherine, distanziamento, igiene. Le scuole, secondo quanto deciso dal governo, riapriranno il 14 settembre, dal primo gli istituti accoglieranno gli alunni che devono recuperare le insufficienze. “Oggi pomeriggio – ha aggiunto Miozzo – al Cts discuteremo di un documento preparato da Istituto Superiore di Sanità, Inail e ministeri che definisce proprio queste procedure”.

MASCHERINE – “Sopra i sei anni – ha detto il coordinatore a SkyTg24 – sarà richiesto, in Italia come in altri Paesi, che ci imponiamo l’uso della mascherina e il distanziamento. Poi ci saranno condizioni particolari, come l’uso se c’è un ragazzo non udente in classe, l’interrogazione, momenti del contesto locale che saranno valutati. L’indicazione però sarà: utilizziamo la mascherina perché è un importante strumento contro il virus”.

Il coordinatore ha riconosciuto come “è sicuro che ci saranno dei casi nelle scuole. Se si dovesse verificare un caso non vorrà dire chiudere le scuole, vorrà dire esaminare il contesto di volta in volta e, se necessario, mettere in quarantena una classe o l’intera scuola: questo sarà discusso di volta in volta con le autorità sanitarie locali”. Ieri il viceministro alla Salute Pierpaolo Sileri aveva invece avanzato l’ipotesi di una chiusura temporanea della scuola qualora dovessero emergere dei positivi.

BANCHI MONOPOSTO – Negli scorsi giorni critiche e perplessità erano state sollevate dall’Associazione Nazionale Presidi per la produzione e distribuzione dei banchi monoposto. Fonti qualificate apprese dall’Ansa hanno assicurato che la consegna comincerà il 7 e l’8 settembre, a una settimana dalla riapertura. La distribuzione, stando a quanto detto dal Commissario Domenico Arcuri, continuerà fino a fine ottobre secondo “necessità”.

Proprio sul tema si terrà oggi un altro vertice alle 19:00 alla quale parteciperanno esponenti dell’Anci, dell’Upi, il ministro dell’Istruzione Lucia Azzolina, il Commissario straordinario per l’emergenza Covid Arcuri, gli Uffici scolastici regionali e i maggiori sindacati della scuola sui criteri e le priorità per la distribuzione dei nuovi banchi monoposto tra le diverse Regioni che dovrebbero contribuire ad assicurare il distanziamento in classe.

Redazione