I numeri del contagio in Campania lasciano ben sperare in un momneto di tregua. oggi il virus fa registrare 1.552 positivi su 19.313 tamponi effettuati, 31 in più di ieri ma con 677 tamponi in più processati. In percentuale, significa che è positivo l’8,04%, dei test, poco meno di ieri quando il tasso di contagio era all’8,16%.

Di tutti questi nuovi contagiati, 1.393 sono asintomatici e solo 159 presentano sintomi. Dopo il record di novembre con 99.579 tamponi positivi, dunque, il mese di dicembre comincia con una frenata importante frutto di decreti e ordinanze degli ultimi giorni.

Più complessivamente, il totale dei positivi sale a 165.293 su 1.696.550 tamponi processati mentre sale a 1.990 il numero di vittime con i 32 decessi registrati ieri, anche se l’unità di crisi si affretta a precisare che “si tratta di deceduti in precedenza”. Migliorano invece i numeri dei ricoveri ospedalieri: 1.916 ricoverati con sintomi, cinque in meno di ieri, e 155 malati in terapia intensiva, dieci in meno di ieri. E cresce il numero di pazienti guariti, da 60.422 a 62.060 con 1.638 negativizzati in 24 ore.

Poi ci sono i dati incoraggianti sui posti letto: sempre più campani restano a casa per le cure e non hanno bisogno di ricorrere al ricovero ospedaliero. I posti letto di terapia intensiva disponibili sono 656, quelli occupati sono 155. I posti letto di degenza disponibili sono 3.160, quelli occupati sono 1.916

Giornalista professionista e videomaker, ha iniziato nel 2006 a scrivere su varie testate nazionali e locali occupandosi di cronaca, cultura e tecnologia. Ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Napoli del Suor Orsola Benincasa. Tra le varie testate con cui ha collaborato il Roma, l’agenzia di stampa AdnKronos, Repubblica.it, l’agenzia di stampa OmniNapoli, Canale 21 e Il Mattino di Napoli. Orgogliosamente napoletana, si occupa per lo più video e videoreportage. E’ autrice del documentario “Lo Sfizzicariello – storie di riscatto dal disagio mentale”, menzione speciale al Napoli Film Festival.