Sono oltre 16 milioni (16.046.986) i casi di coronavirus nel mondo, secondo i dati aggiornati della Johns Hopkins University. Le vittime a livello globale sono 644.528, di cui 146.460 negli Usa. Gli Stati Uniti restano ancora il paese più colpito con 1.067 vittime nelle ultime 24 ore e oltre 68.200 nuovi contagi.

PRIMO CASO ‘SOSPETTO’ IN COREA DEL NORD – Primo caso sospetto in Corea del Nord, imposto il lockdown nella città di Kaesong, vicina al confine con la Corea del Sud. Il dittatore Kim Jong-Un ha convocato una riunione d’urgenza dell’ufficio politico del Partito dei lavoratori, dove ha ammesso che il Paese potrebbe avere il primo caso di Coronavirus da quando è scoppiata la pandemia.

Secondo i media statali si tratta di una persona che in qualche modo è riuscita a varcare il confine della zona demilitarizzata con la Corea del Sud tre anni fa, rientrando nel paese il 19 luglio scorso.

Se fosse confermato si tratterebbe del primo caso ufficiale di coronavirus in Corea del Nord. Pyongyang ha sempre affermato con fermezza di non avere un solo caso di virus sul suo territorio, un’affermazione messa in discussione da esperti esterni

IL CONTAGIO IN CINA – La Cina ha riferito di 46 nuovi casi Covid-19, il conteggio giornaliero più alto in più di un mese, mentre sono stati presi provvedimenti per arginare i recenti focolai che hanno infettato più di 160 persone alle estremità opposte del Paese.Le autorità hanno confermato 22 casi a Urumqi, una città nella regione dello Xinjiang nell’estremo ovest del Paese, ha detto l’agenzia di stampa ufficiale Xinhua. Questo ha aumentato il bilancio locale dell’epidemia a 137: il primo caso è stato rilevato 10 giorni fa.Altri 13 casi sono stati confermati nella provincia di Liaoning nel nord-est, portando il totale a 25, quasi tutti nella città di Dalian. La National Health Commission ha anche segnalato 11 casi importati nelle ultime 24 ore, in persone che erano arrivate da oltreoceano.La Cina ha registrato 83.830 casi e 4.634 morti dall’inizio della pandemia. La Commissione sanitaria ha dichiarato che 288 pazienti rimangono in ospedale, di cui 18 in condizioni critiche.

SCENDONO I CASI IN COREA DEL SUD – Il numero di nuovi casi di coronavirus della Corea del Sud è tornato al di sotto dei 60, un giorno dopo aver riferito un bilancio di oltre 100 per la prima volta in quasi quattro mesi. I Centri coreani per il controllo e la prevenzione delle malattie hanno confermato 58 casi nelle ultime 24 ore, portando il totale a 14.150 con 298 decessi. Dodici dei casi recentemente confermati sono stati infettati localmente mentre il resto proveniva dall’estero.Le autorità sanitarie hanno riferito che i 113 casi di sabato sono stati per lo più infezioni importate riscontrate tra gli equipaggi delle navi mercantili e tra centinaia di operai edili sudcoreani trasportati in aereo dall’Iraq.

L’AUSTRALIA – Lo Stato australiano del Victoria ha registrato 10 morti da Covid-19 durante la notte, il suo bilancio giornaliero più alto nel mezzo di un continuo aumento dei casi di Coronavirus.Il premier dello Stato, Daniel Andrews, ha dichiarato che tra i morti c’erano sette uomini e tre donne. Un uomo sulla quarantina è diventato uno dei più giovani decessi da Covid-19 in Australia.Ci sono 459 nuove infezioni, il 21esimo giorno consecutivo di aumenti a tre cifre.Le vittime portano il bilancio di Victoria a 71 e il bilancio nazionale australiano a 155. Un totale di 228 persone sono ricoverate in ospedale a Victoria, 42 in terapia intensiva.