È stata sviluppata dalla Dallara apposta per lui. Alex Zanardi, il campione paralimpico rimasto vittima di un gravissimo incidente venerdì sulla provinciale 146 in Val d’Orcia, dove durante la partecipazione alla manifestazione ‘Obiettivo 3’ è finito contro un camion che viaggiava sulla corsia opposta, era sulla sua fidata “Zeta bike”.

La handbike sviluppata dalla Dallara, azienda che produce telai e auto da competizione e che fornisce all’ex pilota di Formula 1 le ‘macchine’ utilizzate alle Paralimpiadi, si chiama “Zeta Bike”. E’ un velocipede da 8 chili in carbonio elaborato nella galleria del vento della Dallara, ed ha un costo di circa 10mila euro. Disegnata appositamente per Zanardi, l’abitacolo è stato realizzato seguendo le indicazioni dell’ex pilota per garantire il massimo del comfort e dell’aerodinamicità. Il velocipede si muove quindi tramite delle manovelle mosse grazie alle braccia.

L’intero telaio, forcella, manubrio e ruote sono realizzate in carbonio per rendere il tutto resistente e leggero. Le ruote della Campagnalo, al momento dell’incidente, erano con i classici raggi, mentre Zanardi in gara può utilizzare le più veloci ed aerodinamiche lenticolari. Forcella e manubrio sono preparati per il plurimedagliato campione da artigiani di fiducia che da anni collaborano con Alex. Il cambio invece può essere installato sia nella versione meccanica che elettrica, esattamente come su una bici da corsa.