Paura agli Europei. Durante Danimarca-Finlandia il centrocampista Christian Eriksen si è sentito male. La stella della Danimarca e tesserato dell’Inter si è accasciato in campo e gli è stato praticato il massaggio cardiaco anche con il defibrillatore in campo. Immagini terribili quelle arrivate da Copenaghen. Inizialmente il volto privo di sensi era stato anche inquadrato dalla regia. Per questo motivo i suoi compagni di squadra si sono messi intorno al calciatore per non permettere le inquadrature. In lacrime i compagni di squadra. Almeno tre gli interventi sul giocatore. Silenzio agghiacciante allo stadio. Eriksen ha 29 anni. In campo è arrivata anche la moglie. La barella, dopo venti minuti, circondata da due teli è stata trasportata. Non c’è la certezza che il calciatore abbia ripreso i sensi.

AGGIORNAMENTO: Dopo la sospensione del match, una fotografia che ha fatto il giro del mondo ha dato fiducia: nello scatto Eriksen sembra cosciente, con una mano sulla fronte, mentre esce dal campo in barella. Il giocatore, è stato reso noto, è stato trasferito in ospedale e le sue condizioni sono stabili. Lo ha scritto sui suoi account ufficiali l’UEFA, anche attraverso i suoi canali social.

I tifosi hanno aspettato nello stadio. Sui maxischermi è stata data la notizia delle condizioni di Eriksen. Il procuratore del calciatore ha detto di aver parlato con il padre, che ha parlato con il figlio. Il centrocampista della Danimarca è quindi cosciente. La partita Danimarca-Finlandia, è stato annunciato, riprenderà.

 

Articolo in aggiornamento

Giornalista professionista. Ha frequentato studiato e si è laureato in lingue. Ha frequentato la Scuola di Giornalismo di Napoli del Suor Orsola Benincasa. Ha collaborato con l’agenzia di stampa AdnKronos. Ha scritto di sport, cultura, spettacoli.