No, il vertice di oltre 90 ore che si è tenuto a Bruxelles non è il più lungo della storia. I leader europei hanno trovato un accordo sul Recovery Fund e il Bilancio pluriennale. Alle 6:00 circa il presidente del Consiglio Charles Michel ha annunciato il raggiungimento dell’intesa. “Siamo all’alba del quarto giorno di un vertice lunghissimo – ha detto in conferenza stampa il Presidente del Consiglio italiano Giuseppe Conte – Forse abbiamo stabilito il record, abbiamo superato per durata il vertice di Nizza”.

E invece, secondo quanto fatto sapere dal servizio stampa del Consiglio Europeo, il summit che si è appena concluso è il secondo più lungo della storia. Il primato appartiene al summit di Nizza del 7 dicembre del 2000. “Abbiamo calcolato che i leader dovranno rimanere fino alle 6,05 del mattino per superare Nizza”, che era “iniziato alle 9:45 di giovedì” ed è durato “fino alle 5:30 di lunedì 11/12”.

Il vertice sul Recovery Fund è durato circa 92 ore e si è concluso mezz’ora prima di battere il record di Nizza. Il summit francese porto alla firma del trattato dell’Unione Europea che modificò quello di Maastricht (1992) e quelli di Roma (1957). Venne ratificato dai 15 Stati allora nell’Unione e firmato il 26 febbraio 2001. Il trattato ha riguardato le dimensioni, la composizione della Commissione, la ponderazione dei voti, la cooperazione, le nuove adesioni.