Facebook ha annunciato di voler investire sul talento dei giovani europei. A loro il compito di dare vita al Metaverso ovvero la “piattaforma informatica del futuro” all’interno della quale vivremo una nuova generazione di esperienze virtuali interconnesse che utilizzano tecnologie come la realtà aumentata virtuale.

I piani di Menlo Park in Europa prevedono assunzioni continue nei prossimi 5 anni creando fino a 10mila nuovi posti di lavoro. Un investimento che si traduce in una dichiarazione di fiducia nella forza dell’industria tecnologica europea.

COME FUNZIONA IL METAVERSO – Con la nota stampa firmata da Nick Clegg, vice presidente global affairs, e Javier Olivan, vice presidente central product services, Facebook ha provato a descrivere ulteriormente questa sorta di risoluzione di Internet conosciuta con il nome di Metaverso. In parole (molto) povere, un sottoinsieme fra virtuale e reale in cui le persone compiono azioni e le condividono nello stesso momento. E saranno proprio gli Europei a plasmare fin dall’inizio questa piattaforma del futuro.

Nessuna azienda sarà proprietaria del Metaverso, né lo gestirà. Come nel caso di Internet, la sua caratteristica distintiva sarà di essere aperto e interoperabile. Ma per far nascere tutto questo sarà necessaria la collaborazione e la cooperazione tra aziende, sviluppatori, creator e politici. Un ambizioso progetto che richiederà a Facebook continui investimenti nel prodotto e nelle risorse tecnologiche e questa crescita riguarderà tutta l’azienda.

Un momento entusiasmante per la tecnologia europea. A partire dalle migliaia di dipendenti che attualmente già lavorano per l’azienda , fino ai milioni di aziende che utilizzano le app. L’Europa è una parte importante del successo di Facebook che a sua volta contribuisce al potenziamento dell’economia in generale e al successo delle aziende europee.

Chi si vorrà candidare dovrebbe poter essere in grado di farlo già nelle prossime ore e giorni, online. Le prime assunzioni dovrebbero arrivare entro fine anno.