Si vestivano da finanzieri e si introducevano nelle case delle vittime rubando soldi e oggetti di valore.

Sono 10 le persone arrestate questa mattina dalla Squadra Mobile di Napoli in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare, emessa dal gip di Napoli su richiesta dalla Procura partenopea, nei confronti dei componenti di una banda che commetteva rapine a mano armata travestiti da finanzieri. L’ordinanza ha disposto la custodia in carcere per 8 indagati (4 dei quali già detenuti per altra causa) e gli arresti domiciliari per altri 2.

I reati ipotizzati sono associazione per delinquere finalizzata alla commissione di reati contro il patrimonio, rapina aggravata e possesso di segni distintivi contraffatti. Le indagini hanno fatto luce su una serie di rapine commesse tra luglio 2017 e maggio 2018 da un gruppo di persone che hanno simulato l’appartenenza al Corpo della Guardia di Finanza utilizzando pettorine e distintivi falsi per introdursi all’interno delle abitazioni delle vittime in cui si sono appropriati di denaro ed oggetti di valore. Le rapine sono state eseguite spesso con l’uso di armi da fuoco e agevolate dalle informazioni acquisite attraverso conoscenti delle vittime.